giovedì 30 maggio 2019

ALEX INTERVISTA... Antonella Salottolo

Buongiorno amici!
Settimana scorsa vi ho segnalato il suo romanzo d'esordio e oggi è qui con noi per un'intervista... di chi sto parlando? Di Antonella Salottolo, autrice de Il fuoco, il vento e l'immaginazione.
Pronti per farle qualche domanda?




ANTONELLA SALOTTOLO


1. Buongiorno Antonella! Ti va di presentarti ai nostri lettori? Raccontaci un po’ chi sei.
Buongiorno! Grazie per l’ospitalità sul vostro blog! Sì con molto piacere. Sono una napoletana innamorata della sua città, amante del mare, dei viaggi, della buona tavola e della cultura orientale, in particolare del reiki, che adora scrivere. Laureata in filosofia, mi sono specializzata in marketing per occuparmi in particolare di web marketing e copywriting.
2. Se dovessi descriverti con solo tre aggettivi… quali sceglieresti?
Direi curiosa, eclettica e precisa.

mercoledì 29 maggio 2019

DIARIO VCUC: non professionisti ma professionali - il rispetto alla base della civiltà

Dialogare, e non urlare, è la soluzione.
Non vale per tutto, ma per molte situazioni sì.

Regola 1: nessuno di noi possiede la verità assoluta.
Vuol dire che ogni posizione è ugualmente corretta? No.
Ci sono elementi soggettivi ed elementi oggettivi, a seconda del tipo di discorso.
Entrambi possono essere portati a sostegno di una tesi; le due categorie non hanno, però, lo stesso peso nell'argomentazione.

Regola 2: possiamo anche sbagliare.
Conseguenza piuttosto logica della regola 1... non siamo infallibili, possiamo prendere un abbaglio e fare un passo indietro non ha mai ucciso nessuno.

Regola 3: non tutte le critiche vengono per nuocere.
Chi ci fa notare un errore spesso non lo fa per denigrarci, ma per aiutarci.

Regola 4: l'insulto non è mai la soluzione.
Insultare il nostro interlocutore non porta la ragione dalla nostra parte, dimostra, anzi, solo la nostra ignoranza.


Concludo subito questa breve lista di regolette per fare un annuncio chiaro e preciso.

Mi chiamo Giorgia Pollastri, ho quasi 21 e vivo in provincia di Milano.
Ho frequentato un liceo linguistico e ora studio Scienze della Comunicazione.
Gestisco questo blog (usando lo pseudonimo di Alex Astrid) in collaborazione con Emme e Marta; ho ideato, con la partecipazione di Emme, il programma radio letterario VCUC on air. Dal mese di giugno Officina Giornalistica pubblicherà un mio articolo a settimana. Ho organizzato l'iniziativa Books in the mailbox e al momento sto lavorando affinché si possano realizzare degli incontri con gli autori nelle biblioteche della zona.
Nella vita vorrei fare la giornalista in ambito culturale e mi piacerebbe (forse) aprire un'agenzia letteraria. Mi piacciono i libri, se non si fosse capito, e di questo mondo voglio vivere.
Sono giovane, sognatrice, creativa e testarda. Sono precisa e quasi maniacale nell'organizzazione dei miei impegni, ho alti standard di accettabilità e ci tengo a migliorare sempre di più.
In passato le critiche non mi piacevano, ora le accetto volentieri: solo con i vostri consigli posso correggere i miei errori.

Al momento non sono, e non siamo, professionisti: non siamo giornalisti, non siamo critici e ancora non abbiamo una laurea in questo ambito.
Siamo però professionali: mettiamo cura in ogni nostra attività e, in particolare, siamo molto diligenti per quanto riguarda l'analisi e il commento delle opere che leggiamo. Non siamo perfetti e non siamo Dio, non abbiamo la verità assoluta su nulla (vedi regola 1); tuttavia garantiamo la massima trasparenza, estrema onestà ed educazione in tutto ciò che scriviamo. Non c'è nulla di losco, nulla di segreto o di finto. Cerchiamo di promuovere al massimo gli autori che riteniamo validi, validi sulla base dei loro scritti, non per amicizia o denaro; esponiamo con cortesia ciò che non ci convince dei testi e siamo disponibili per ogni chiarimento.

Tutto alla luce del sole.
Siamo sempre e comunque aperti al confronto costruttivo, ma se volete un confronto deve esserci da entrambe le parti un'adeguata apertura: non siamo qui per lodare doti inesistenti. Potete commentare il nostro lavoro per aiutarci a crescere, noi cercheremo di fare lo stesso con voi.
Insulti e atteggiamenti da prima donna (o primo uomo) non servono a nessuno.
Ci teniamo a non ripetere alcune assurde esperienze passate.

Vi ricordo quindi che se siete interessati a una recensione o a un servizio di Beta Reading noi siamo qua.
I nostri giudizi sono gratuiti; le recensioni celeri (pubblicate entro un mese) hanno un prezzo che si aggira intorno al 10/15 euro a seconda del numero di pagina; il Beta Reading, con scheda di valutazione completa, idem.
I libri più interessanti verranno anche recensiti su Officina Giornalistica.
Questo è quanto. Tutte le info sono illustrate con chiarezza QUI. Se avete dubbi potete scriverci a vuoiconoscereuncasino@yahoo.com.


Grazie a tutti e buona giornata,

Alex



Attività in corso:
- Officina Giornalistica;


Progetti in via di sviluppo:
- nuova grafica per il blog/ cambio piattaforma;
- newsletter per autori e lettori;
- nuova campagna crowdfunding;
- collaborazione con le biblioteche della zona. 


lunedì 27 maggio 2019

SEGNALAZIONE: Inevitabile di Giada Obelisco

Di nuovo buongiorno!
Eccezionalmente oggi pubblico un secondo post... per segnalarvi l'uscita del romanzo d'esordio di Giada Obelisco: il libro si intitola Inevitabile ed è disponibile da oggi, 27 maggio, su Amazon. Per i prossimi tre giorni sarà in offerta a 0,99 euro.

 
«Quand’è che le cose si sono fatte così serie?», gli chiese pensierosa.
«Non lo sai?»
«Non con precisione».
«È facile. È stato quando abbiamo iniziato a ridere insieme».


TITOLO: Inevitabile
AUTRICE: Giada Obelisco
EDITORE: Butterfly Edizioni
GENERE: romantic suspence

TRAMA:
Giovani, belli e innamorati, Robert e Megan sono l'immagine della coppia perfetta che vive a Portland, in una casa da sogno con le finestre sul mare. Eppure, fino a pochi mesi fa, lui era un giramondo allergico ai legami e lei la fidanzata di Jeff, il suo migliore amico. Cosa è successo per cambiare le cose a tal punto? Mentre il mistero sul loro matrimonio scatena pettegolezzi, gelosie e antichi rancori, uno sconvolgente omicidio scuote la città insieme al furto di un progetto segreto. È Robert, capo della polizia ed ex spia della NSA, a seguire il caso. Ben presto i confini tra verità e bugia si assottigliano e, man mano che l’indagine prosegue, Robert scoprirà che, quando il colpevole si nasconde tra i volti conosciuti, proteggere chi si ama è impossibile. Lui stesso, in fondo, ha qualcosa da nascondere: il suo matrimonio con Megan non è altro che un accordo in cui amore e passione non sono previsti. Ma forse anche questa è solo un'altra bugia...


«Tu sei la ragazza più pura che io abbia mai conosciuto. Sei forte, anche se sei l’unica a non vederlo. Ne hai passate tante e ti sei sempre rialzata. Sai sorridere davvero, amare davvero. Sei un buon medico e non devi gettare via questa fortuna, perché nessuno sa consolare un bambino spaventato come fai tu». Sospirò. «E poi sei la mia amica, la mia complice. Non sei tu ad aver bisogno di me, sono io che ho bisogno di te. Da solo è tutto troppo difficile».



Che ne pensate? Vi ispira?
Vi consiglio di approfittare della promozione di lancio ;)

Alex

THE MIRACLE MONDAY QUOTE #57

Buongiorno a tutti, amici!
Com'è andato il vostro weekend? Il mio è stato piuttosto... piovoso.
Vi siete già iscritti al nostro circolo di letture itineranti, Books in the mailbox? No? Potete trovare tutte le info QUI.

Oggi vi propongo l'ultima citazione del parallelepipedo dell'ottimismo:

"La vita è troppo breve per sprecarla a realizzare i sogni degli altri."
- Oscar Wilde


Beh, come dargli torto?
Il 6 maggio io e Catia Proietti abbiamo parlato anche di questo con i ragazzi di terza media di Inzago... soffermandoci in particolari sulle imposizioni dei genitori e/o della scuola. Il tema è particolarmente complesso, forse prima o poi ci scriverò un intero articolo; intanto vi lascio il link al recap dell'evento, QUI.

Da parecchi anni ho in mente "un sogno", qualcosa che vorrei fare nella mia vita e qualcuno che vorrei essere: sto lavorando parecchio per arrivare alla meta, cercando però di godermi il più possibile anche il viaggio. Pian piano spero di riuscire a rendere l'obiettivo (e i passi per arrivarci) il più a fuoco possibile, chiaro, chiarissimo: sono una personcina molto organizzata, precisa, quasi maniacale nello stilare programmi... questo di solito mi aiuta a dare il meglio in tutto e a fare tutto ciò che mi prefiggo.
Sì, dovrò sicuramente scrivere un vero post sul tema, prometto che a breve lo farò (magari subito dopo gli esami).

Voi quanto vi lasciate influenzare dagli altri? Fissate con chiarezza i vostri obiettivi?


Buona settimana a tutti! 

Alex
 


sabato 25 maggio 2019

RECENSIONE: Easy di Tammara Webber


Il primo (e unico) new adult di cui mi sono innamorata 



TITOLO: Easy
AUTRICE: Tammara Webber
PAGINE: 304

TRAMA
Quando Jacqueline segue il fidanzato di lunga data al college di sua scelta, l'ultima cosa che si aspetta è di venire lasciata all'inizio del secondo anno, e di ritrovarsi single a frequentare un'università statale invece di un conservatorio di musica, ignorata da quelli che credeva essere suoi amici.Una sera, un membro della confraternita del suo ex la aggredisce, ma un misterioso sconosciuto si trova proprio al posto giusto nel momento giusto. Jacqueline vorrebbe solo dimenticare quella notte, ma il suo salvatore, Lucas, si siede il giorno dopo nell'ultima fila della classe di economia, e quando non è impegnato a disegnare la rapisce in un gioco di sguardi. Attratta da Lucas ma spaventata dalle proprie paure, Jacqueline non sa se può fidarsi di lui: vuole solo proteggerla e incoraggiarla? Lucas sembra nascondere molti segreti... eppure solo insieme potranno combattere il dolore e il senso di colpa, affrontare la verità e sperimentare l'inatteso potere dell'amore.



RECENSIONE

Ho letto questo libro per la prima volta in terza superiore e da allora l'ho ripreso in mano in diverse occasioni... Il mio giudizio? Me ne sono semplicemente innamorata.
Di solito non sono una grandissima fan dei new adult, visto che spesso e volentieri approdano sulle rive dell'erotico di bassa qualità (se non addirittura di un soft porn mal sceneggiato): non di rado, infatti, i personaggi sono stereotipati al massimo, quasi assurdi; le scene di sesso scadono nel volgare; la storia è priva di sostanza, quando non addirittura offensiva.
Perché Easy invece mi è piaciuto?
Perché il romanzo di Tammara Webber riesce a prendere una trama quasi scontata (love story tra apparente bad boy e good girl) per trasformarla in un libro emozionante, coinvolgente e a tratti profondo.

Lo stile dell'autrice è estremamente delicato, abbastanza raffinato: sa alternare scene dettagliate a emozioni appena sussurrate, riesce a dare vividezza alle immagini senza mai esagerare; il suo tono è pacato, poi alterato, poi spaventato, poi eccitato... le sue parole, con grande grazia, seguono e suggeriscono alla perfezione gli stati d'animo dei personaggi. Le scene di sesso (che non mancano) sono raccontate con maestria, sono chiare ma non volgari, abbastanza esplicite ma romantiche.

giovedì 23 maggio 2019

ALEX INTERVISTA... Connie Furnari (speciale romance ed erotici)

Buongiorno a tutti!
Vi ricordate la puntata di VCUC on air del 24 aprile? Per quasi tre ore quel mercoledì abbiamo parlato di romance ed erotici... è stata una puntata parecchio impegnativa, ma sicuramente curiosa e affascinante. Oggi portiamo avanti il tema facendo quattro chiacchiere con Connie Furnari, autrice che si è dilettata parecchio in entrambi i generi.



CONNIE FURNARI


1. Ciao Connie! Benvenuta tra noi! Ti abbiamo già avuta come ospite più di una volta… Ti va
di presentarti in breve a chi ancora non ti conosce?

Ciao a tutti e grazie per questo spazio. Sono semplicemente una persona come tante, alla quale piace scrivere e leggere, e che adora i film e le serie tv.

mercoledì 22 maggio 2019

SEGNALAZIONE: Il fuoco, il vento e l’immaginazione di Antonella Salottolo

Buongiorno a tutti!
Oggi vi segnalo il romanzo d'esordio di Antonella Salottolo, autrice che settimana prossima sarà con noi per un'intervista.


TITOLO: Il fuoco, il vento e l’immaginazione
AUTRICE: Antonella Salottolo
EDITORE: Kubera Edizioni
PAGINE: 184
TRAMA:
Il fuoco il vento e l’immaginazione racconta un viaggio attraverso fantasie, manoscritti e luoghi. È un puzzle che prende forma pagina dopo pagina. Il ritrovamento casuale di un libro nel vagone di un treno offre alla protagonista la possibilità di far venire alla luce un segreto celato per decenni. Una storia sospesa nel tempo, che non riusciva a trovare la parola fine e che aveva coinvolto più generazioni. Ma la vera protagonista di questo romanzo è l’immaginazione che sprigiona tutta la sua forza, mostrando ogni sua sfaccettatura. Fa intravedere il suo lato intrigante, svela il suo lato amaro, rivela il suo lato pericoloso e folle e infine palesa il suo lato magico.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...