domenica 14 gennaio 2018

VICTORIA: la Storia aiuta o penalizza?

Buongiorno a tutti!

Oggi parliamo di... serie TV a tema storico.
Come forse alcuni di voi già sanno, recentemente mi sono follemente innamorata di Victoria, la serie dedicata alla celeberrima regina inglese, di cui sono già state trasmesse le prime due stagione. La terza uscirà, mi sembra, ad agosto.

La trama  è molto chiara: la vita della regina dall'incoronazione a... boh, data ancora da definirsi. Sinceramente io spero che chiudano il programma prima della morte di Albert... perché penso che non potrei sopportare di vederlo morire :((
Ma, tralasciando questo momento malinconico in cui ho dimostrato il mio amore per il Principe, vorrei analizzare con voi i vantaggi/svantaggi di una serie TV che racconta la storia di individui realmente esistiti e anche abbastanza noti.

Punto primo: un programma che sceglie di utilizzare un personaggio e uno sfondo storici, può inventare o dovrebbe cercare di seguire la realtà dei fatti, limitandosi a romanzarla un po'? Beh, direi che qui, ovviamente, dipende dal calibro e della fama del protagonista. Per qualcuno come Victoria, credo che creare troppo liberamente non porterebbe nulla di buono... insomma, si può adornare la trama principale con tutta una serie di altri personaggi e fatti secondari, di fantasia, per arricchire il tappeto narrativo, mantenendosi comunque fedeli alla vita vera dei protagonisti reali.

Posto che sono contraria all'eccesso di libertà narrativa, il fatto che gli eventi principali siano già scritti, può essere considerato uno svantaggio? Elimina la sorpresa? Secondo me, no. Sarà che io sono una che ama gli spoiler... ma, a mio parere, sapere cosa dovrà (inevitabilmente) succedere non fa altro che aumentare l'attesa e la voglia di scoprire come gli sceneggiatori metteranno in atto il determinato evento. Prendiamo per esempio la già citata morte di Albert: che ansia! Che panico! Sapere vagamente cosa accadrà, rende lo spettatore emotivo, non rovina il suo umore.


Ora, passiamo al motivo che mi ha spinta a scrivere questo articolo: ho letto una recensione negativa di Victoria, con la quale mi sono trovata in totale e assoluto disaccordo. L'autore sosteneva che la storicità della serie la renda noiosa e impossibilitata ad aggiungere i tipici twist che rendono appetibili una storia, quali tradimenti, triangoli amorosi, morti improvvise...
Io, personalmente (potete contraddirmi, non mi offendo), trovo questo "prodotto" particolarmente ben riuscito. Non credo che siano necessari triangoli alla Elena- Damon- Stefan per rendere una serie TV interessante, nè tanto meno penso che ci debbano essere più scene di sesso che di conversazione o simili.
Victoria riesce a unire elementi storici, quali problemi di governo, sommosse, interessi personali dei regnanti etc, a situazioni della vita quotidiana reale dei regnanti e del loro popolo.
Le discussioni tra la Regina e il Principe, definite dalla sopracitata recensione, "semplici e ripetitive", sono estremamente veritiere. Penso che sia troppo facile far discutere due personaggi perché uno dei due ha fatto le corna all'altro... molto più difficile è rappresentare il tentativo di trovare l'equilibrio di rapporti tra una moglie e un marito, in una situazione come quella di Victoria e Albert.
Ci tengo, inoltre, a sottolineare che anche i personaggi secondari sono stati molto ben creati, evitando gran parte degli stereotipi televisivi.

Detto ciò, mi sento di consigliarvi la visione di Victoria. Assolutamente in inglese, se potete: i doppiatori italiani, come quasi sempre, hanno fatto una strage delle belle battute e delle meravigliose voci originali.




Quali serie tv storiche conoscete/guardate? Che rapporto hanno con la Storia?


Alex

6 commenti:

  1. Ciao 👋 come sai recentemente ho scritto la recensione di Victoria e concordo assolutamente con te, è una serie ben riuscita, io l'ho seguita in italiano e in effetti la voce di Albert mi ha un po' delusa 😂 sono curiosa di sentire la voce originale. Sicuramente guarderò la seconda stagione n lingua inglese!😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima scelta <3
      Io adesso aspetto, con mooolta impazienza, la terza stagione.

      Elimina
  2. Non ho ancora visto questa serie ma come concetto generale posso dirmi perfettamente d'accordo con te. Certo, le sorprese e il plot twist sono belli e appassionanti ma non sono l'unico aspetto su cui puntare, sia che si tratti di film, serie tv o romanzi. Andare sempre e solo alla ricerca della storia con il colpo di scena elimina automaticamente un'enorme quantità di prodotti interessantissimi che però semplicemente non puntano tutto sulla trama a sorpresa. Non avendo ancora visto la serie non so valutare, naturalmente, dove stiano i suoi punti forti, ma a livello generale assolutamente si possono vedere cose belle anche senza l'effetto sorpresa!

    RispondiElimina
  3. Ciao! :) Le tue riflessioni sono molto interessanti e direi che mi ritrovo d'accordo con te, film/serie/libri su personaggi realmente esistiti e/o su avvenimenti conosciuti ai più non sono da considerare inferiori per la mancanza di plot twist, che non sono tutto nelle storie. Certo, se la storia che quel libro/film/serie tv racconta tu la conosci e non ti interessa, non hai interesse a guardare/leggere il tutto, ma questo è indipendente dalla presenza o meno di plot twist. (Quello che ho scritto ha perfettamente senso nella mia testa, giuro, ma non so se abbia anche perfettamente senso ora che l'ho scritto... )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse non ha "perfettamente senso", ma si capisce XD

      Elimina
  4. Sono curiosa da tempo di questa serie, sai? :) Quando la vedrò ti farò sapere. Attualmente sto vedendo Stranger Things

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...