venerdì 19 ottobre 2018

ALEX INTERVISTA... Chiara Avanzato

Buongiorno a tutti!
Un paio di settimane fa vi ho segnalato il suo libro d'esordio e oggi è nostra ospite per Alex intervista...: si tratta di Chiara Avanzato, autrice di Fuori posto.



CHIARA AVANZATO


1. Ciao Chiara! Benvenuta nel nostro angolino. Ti va di raccontarci qualcosa di te? Descriviti con tre aggettivi.
Giovane, curiosa e determinata.
2. Sei laureata in Medicina e al tempo stesso sei scrittrice… come hai portato avanti impegni e passioni negli ultimi anni? Come sei riuscita a conciliare questi due lati della tua vita?
Nonostante per i miei studi universitari abbia scelto l'ambito scientifico, ho sempre amato follemente la letteratura, tant'è che ho frequentato il liceo classico. Questa bruciante passione per la scrittura mi ha dato la spinta per continuare a scrivere il mio romanzo fra un periodo d'esami e l'altro.
Avere una buona routine di scrittura è importante. Cercate di tirare subito fuori l’intera storia, tutta la trama. Anche se inizialmente sembrerà grezza, sarà poi raffinata nelle ultime fasi di correzione.

mercoledì 17 ottobre 2018

RECENSIONE: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)

Per affrontare la vita con serenità.




TITOLO: Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)
AUTORE: Chiara Parenti

TRAMA:
La vita di Maia Marini procede a vele spiegate verso la felicità: un fidanzato appartenente a una prestigiosa famiglia, un lavoro presso una delle più rinomate agenzie di comunicazione di Milano, tre amiche splendide con cui trascorrere il weekend per festeggiare l'addio al nubilato di Diana, la futura cognata! Peccato che la meta prescelta sia la Versilia, dove Maia ha passato le vacanze fino all'estate dei 16 anni. Ritornare nei luoghi in cui ha lasciato il cuore e rivedere Marco, il primo amore, la manda in tilt. Così decide che qualche mojito non potrà farle male… e anzi l'aiuterà. Il mattino dopo, però, Maia non ricorda niente. Non ha idea di cosa abbia combinato durante quel folle venerdì notte. In compenso, però, lo sanno i suoi 768 amici di Facebook. Cercando di ricucire una situazione compromettente e compromessa in ogni settore della sua vita, Maia si troverà a porsi una domanda fondamentale: e se invece che la fine di tutto, fosse solo un nuovo inizio? Perché se è vero che l'alcol fa fare pazzie, è altrettanto vero che a volte aiuta a fare la cosa giusta! 




RECENSIONE:

Era da molto tempo che avevo voglia di provare un libro di Chiara Parenti, poi quest'estate ho avuto modo di leggere Per lanciarsi dalle stelle (fornitomi dalla Garzanti) e ne sono rimasta stupita: la storia e lo stile dell'autrice sono riusciti a catturarmi. In seguito a questa esperienza molto positiva ho deciso di provare anche Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito), libro che avevo già messo nella mia wishlist di dicembre.

Ancora una volta Chiara Parenti mi ha colpita, perché ho amato la storia raccontata in questo romanzo, ma, soprattutto, mi è piaciuto un sacco lo stile semplice e profondamente ironico usato dalla scrittrice: non c'era pagina in cui non ridessi. Ho apprezzato parecchio la scelta di alternare in continuazione la narrazione degli eventi presenti e di quelli passati, così ho potuto conoscere pian piano lo svolgimento dei fatti e sono stata continuamente invogliata a proseguire la lettura per completare interamente il quadro degli eventi.

lunedì 15 ottobre 2018

SEGNALAZIONE: Mable - Macaron e una tazza di tè (vol. 2) di Giulia Masini

Buongiorno a tutti!
Vi ricordo che oggi è l'ultimo martedì che dedicherò alle segnalazioni di emergenti, perché da settimana prossima questa giornata ospiterà la nostra nuova rubrica autunnale, dal nome Internazionali e cioccolatosi, in cui vi consiglieremo romanzi stranieri e ottime cioccolate.

Ora concentriamoci però sulla segnalazione di oggi. Il romanzo in questione è Mable - Macaron e un tazza di tè (vol.2 ) di Giulia Masini, uscito il 13 ottobre.


TITOLO: Mable - Maracon e una tazza di tè (vol. 2)
AUTRICE: Giulia Masini
FORMATO: ebook e cartaceo
EDITORE: self
PAGINE: 225 cartaceo

TRAMA:
Inghilterra, 1865.
Mable è forse l’unica debuttante a non attendere con trepidazione i ricevimenti della Stagione, e la colpa è di sua madre, una donna rigida e votata all’etichetta. Il matrimonio, d’altronde, è solo un contratto che deve portare vantaggi ad ambo le parti.
Mable evita qualsiasi comportamento non si addica a una signorina perbene. È così brava a mantenere il controllo delle proprie emozioni che fa fatica a lasciarsi andare persino in compagnia delle sue amiche più care.
Questo, finché non incontra Riley Holland. Il giovane inizialmente sembra perfetto per lei: è educato, ricco e molto affascinante. L’idea che si è fatta di lui, però, s’infrange nell’attimo in cui lo sente accettare una scommessa alquanto discutibile che ha come vittima una debuttante che lei conosce. Indignata e delusa, Mable scopre una parte di sé che mai avrebbe immaginato di possedere: dispettosa, incosciente e anche poco raffinata.
È così che tra i due inizia una lunga battaglia a colpi di battute pungenti e ripicche, fino a quando…

domenica 14 ottobre 2018

THE MIRACLE MONDAY QUOTE #29

Buongiorno a tutti!
Oggi mi aspettano otto lunghe ore di università, tra cui la prima lezione di economia della mia vita (materia che mi interessa molto, ma che allo stesso tempo mi mette un po' d'ansia... temo di non capire tutto al volo).

Per iniziare bene questa settimana, vi lascio una bella citazione da A 15 anni sei troppo vecchio di Markus Zusak (trovate QUI la recensione).

“I had to decide what I was going to do, and what I was going to be. I was standing there, waiting for someone to do something , till I realised the person I was waiting for was myself.” 




Che ne pensate? Vi piace questa frase?
Conoscete Markus Zusak? Qui sul blog potete trovare le recensioni della sua serie The Wolfe Brothers e di Io sono il messaggero. Credo che poi voi tutti conosciate (forse anche grazie al film) il suo capolavoro: Storia di una ladra di libri/ La bambina che salvava i libri
Lasciatemi un commento :)

Buona settimana!
  

Alex

giovedì 11 ottobre 2018

TV SERIES: Riverdale 3x01


La terza stagione inizia tre mesi dopo la conclusione della seconda. Siamo alla fine dell'estate e alla fine del processo di Archie. Molti cambiamenti hanno segnato Riverdale e i suoi abitanti, e questo episodio ce ne mostra gli esiti, passando in rassegna tutti i principali personaggi e le loro storie.
Josie e Sweet Pea si frequentano, lo stesso vale per Kevin e Moose; Toni e Cheryl hanno trascorso un periodo meraviglioso viaggiando insieme in moto; Alice ha seguito i consigli di Polly riguardanti la farm.

mercoledì 10 ottobre 2018

RECENSIONE: Maison du Monde di Massimiliano Agarico

Non è propriamente il mio genere, però ha un valore innegabile.  



TITOLO: Maison du Monde
AUTORE: Massimiliano Agarico
EDITORE: Edizioni Il Ciliegio
PAGINE: 138

TRAMA:
Due storie ambientate tra Barcellona e Tossa de Mar, racchiuse in un unico racconto con un doppio filo conduttore: i sogni e la locanda "Maison du Monde". Sogni vissuti come fuga dalla realtà, che lentamente si trasformano in incubi e poi tornano ad avvolgere il cuore come racconti incantati. Il primo Percorso è la storia di Santiago, un uomo divenuto potente e cinico a causa di un passato infelice e segnato dalla violenza. Il secondo Percorso riguarda Samir, uno scrittore di racconti horror colpito dagli eccessi del successo e da tragedie familiari che lo hanno inseguito fin dalla giovinezza. Punto in comune fra i due la locanda Maison du Monde, crocevia immaginario attraverso il quale tutti i personaggi sono costretti a passare: per fare i conti con il passato, liberarsi da insopportabili pesi sul cuore, raccontare la verità un'ultima volta, tutta d'un fiato.



RECENSIONE:

Prima di tutto vorrei ringraziare l'autore per la copia cartacea che mi ha spedito: ho apprezzato molto il gesto.


Maison du Monde è un libro in un certo senso straniante, perché tra le sue pagine il lettore si sente confuso, perso, sospeso tra realtà e sogno, in alcuni casi addirittura in delirio. L'effetto onirico è predominante e ben realizzato. Leggendo quest'opera risulta evidente la sua origine visiva (è nata infatti come sceneggiatura), soprattutto nelle scene in cui i protagonisti vivono incubi a occhi aperti. Qui le immagini sono forti, accurate, ben descritte; le emozioni trasmesse risultano vivide e l'angoscia dei personaggi tocca il lettore, provocando qualche momento d'ansia e un incredibile coinvolgimento.

DAGLI SCAFFALI DEGLI AUTORI...

“I have always imagined that Paradise will be a kind of library.”
― Jorge Luis Borges




Con la rubrica di oggi scopriremo i libri preferiti di tre grandi autriciSuzanne Collins, Nicola Yoon e Jennifer L. Armentrout.
Vediamo insieme quali libri ci consigliano di leggere assolutamente!



SUZANNE COLLINS (autrice di Hunger Games, Gregor) CONSIGLIA:
Un albero cresce a Brooklyn
 by Betty Smith


"The book is a celebration of tenacity — the drive and passion you need to rise above a system that’s designed to keep you in your place."

È l'estate del 1912 a Brooklyn. I raggi del sole illuminano il cortile della casa dove abita Francie Nolan, riscaldano la vecchia palizzata e le chiome dell'albero che riparano la dimora dei Nolan. Alcuni a Brooklyn lo chiamano l'Albero del Paradiso perché è l'unica pianta che germogli sul cemento e cresca rigoglioso nei quartieri popolari. Quando nuovi stranieri poveri arrivano a Brooklyn e, in un cortile di vecchie e tranquille case di pietra rossa, i materassi di piume fanno la loro comparsa sui davanzali delle finestre, si può essere certi che lì, dal cemento, sbucherà prima o poi un Albero del Paradiso. Francie, seduta sulla scala antincendio, lo guarda contenta, poiché oggi è sabato, ed è un bel giorno a Brooklyn. Il sabato gli uomini ricevono la paga e possono andare a bere e azzuffarsi in santa pace. Il sabato lei, bambina irlandese di undici anni, come tutti i bambini del suo quartiere, fa un salto dallo straccivendolo. Insieme a suo fratello Neeley, Francie raccoglie pezzi di stagnola che si trovano nei pacchetti di sigarette e nelle gomme da masticare, stracci, carta, pezzi di metallo e li vende in cambio di qualche cent. Attraverserà prima Manhattan Avenue, e poi Johnson Avenue, dove si sono stabiliti gli italiani, e infine il quartiere ebraico fino a Broadway. Poi tornerà a casa, dove forse troverà sua madre, rientrata dal lavoro. Lungo il tragitto forse qualcuno le ricorderà che è un peccato che una donna così graziosa come sua madre, ventinove anni, capelli neri e occhi scuri, debba lavare i pavimenti per mantenere lei e gli altri piccoli Nolan. Qualcun altro magari le parlerà di Johnny, suo padre, il ragazzo più bello e più attaccato alla bottiglia del vicinato, qualcuno infine le sussurrerà mezze parole sull'allegro comportamento di sua zia Sissy con gli uomini. Francie ascolterà e ogni parola sarà per lei una pugnalata al cuore, ma troverà, come sempre, la forza per reagire, poiché lei è una bambina destinata a diventare una donna sensibile e vera, forte come l'albero che, stretto fra il cemento di Brooklyn, alza rami sempre più alti al cielo.


lunedì 8 ottobre 2018

SEGNALAZIONE: Il risveglio del Lupo di Barbara Repetto

Buongiorno a tutti!
Ancora per questa settimana il martedì viene dedicato alle segnalazioni di emergenti... ma preparatevi, perché da settimana prossima inizierà la nostra nuova rubrica autunnale: Internazionali e cioccolatosi, un appuntamento settimanale in cui io e Emme vi consiglieremo un'opera straniera moderna/contemporanea e un'ottima cioccolata da abbinarci ;)

Il libro che vi segnalo oggi è il primo volume di una saga fantasy, Il ciclo dei Guerrieri del Sole, scritta dall'autrice Barbara Repetto.


"Al mondo, tutti nascono con una vocazione: c’è chi ha la musica nel cuore, chi la poesia nello spirito, chi possiede la conoscenza della terra nelle mani e chi, come me, sente qualcosa di più vasto scorrergli nel sangue, una forza potente, il richiamo di un luminoso destino al quale sa di appartenere, come l’acqua al mare, come le stelle al cielo. Un fiume, per quanto nasca da ripide montagne, non può cambiare il suo corso, non importa quanta strada dovrà percorrere, prima o poi accetterà il suo fato e si unirà a qualcosa più grande di lui, portando a compimento ciò per cui è nato, trovando infine il proprio posto, la sua parte nel tutto. Nello stesso modo, un giorno, anch'io avrei compreso e trovato il mio posto nella Terra del Vespro."


TITOLO: Il risveglio del Lupo
AUTRICE: Barbara Repetto
EDITORE: Lettere Animate Editore 
PAGINE: 242
FORMATO: cartaceo ed ebook

TRAMA:
La Terra del Vespro è in guerra da anni, e la guerra non risparmia nessuno. Cederik dovrà purtroppo fare i conti con questa dura realtà, ritrovandosi a soli tredici anni catapultato in un mondo estraneo e violento, privato dei suoi cari e dei suoi beni, senza alcun tipo di speranza per il futuro. Malgrado la nuova condizione d'impotenza, il giovane protagonista non si darà per vinto: accanto al suo padrone e maestro Ser Nemo riconoscerà lo spirito del guerriero che è in lui, e con determinazione e coraggio forgerà un nuovo destino.

THE MIRACLE MONDAY QUOTE #28

Buongiorno a tutti!
Scusate il ritardo nel pubblicare questo post, ma stamattina sono stata in università e poi sono stata impegnata con gli ultimi preparativi per il nostro programma radio, Vuoi conoscere un casino? on air.

Per farmi perdonare ho deciso di proporvi due citazioni, tratte dal libro che sto leggendo in questi giorni, ovvero The hate u give di Angie Thomas.


“Brave doesn't mean you're not scared. It means you go on even though you're scared.” 

“Sometimes you can do everything right and things will still go wrong. The key is to never stop doing right."




Questo libro presenta un tema veramente delicato e porta alcune riflessioni importanti... ma ne parleremo meglio nei prossimi giorni, quando pubblicherò la recensione.
Ora vorrei semplicemente sapere se condividete questi pensieri.

Sperando di avervi incoraggiati a vivere meglio...


Buona settimana a tutti! 

Alex 

sabato 6 ottobre 2018

RECENSIONE: Il sogno del prigioniero (fumetto) di Gino Andrea Carosini

Ben ritrovati, cari lettori, al nostro appuntamento circa mensile in collaborazione con la rivista online Il lettore di fantasia. Oggi vi parlerò di un racconto un po’ particolare… si tratta infatti di un racconto a fumetti, dal titolo Il sogno del prigioniero, disegnato e sceneggiato da Gino Andrea Carosini. Ora non perdiamoci in chiacchiere e iniziamo ;)



TITOLO: Il sogno del prigioniero 
AUTORE: Gino Andrea Carosini
NUMERO DI APPARIZIONE: 24

Premessa obbligatoria: è la prima volta che mi trovo a parlare di un racconto a fumetti, e nella mia vita ho letto veramente poche opere facenti parte di quest’arte (su tutte forse la più significativa è stata la bellissima graphic novel Blankets di Craig Thompson); tuttavia spero di riuscire a essere esaustivo in qualcosa che, in certi aspetti, è ancora più complicato della semplice letteratura, soprattutto quando la mano che scrive e disegna è la stessa.



RECENSIONE:

Il breve fumetto è ispirato a un racconto di Jack Finney, che purtroppo, per mia ignoranza, non conosco. So che Finney è l’autore de L’invasione degli ultracorpi
 (che per altro è parte della mia ormai infinita lista di libri da leggere), ma più di questo non so.

Che dire del racconto in sé? Non molto in realtà, anche e soprattutto in virtù della sua brevità: parliamo infatti di poche pagine (6 contando la “copertina”), in cui non ci sono personaggi che possono essere incredibilmente approfonditi; si capisce, però, che non è sicuramente l’introspezione l’obiettivo dell’autore.
La storia narra dell’ultima parte della prigionia in un carcere di tal Lopez, un condannato a morte di cui non sappiamo altro se non che è un’artista e che come ultimo desiderio ha chiesto dei colori e dei pennelli per poter dipingere la sua via di fuga.

giovedì 4 ottobre 2018

5 COSE CHE #42

Benvenuti, cari lettori, al consueto appuntamento settimanale del 5 COSE CHE: oggi, in via del tutto eccezionale, sarò io a tenere questa rubrica e, in via ancor più eccezionale, sarà un “4 cose che”. Non sono un grande esperto di animazione giapponese e proporvi 5 film di questo tipo mi sarebbe impossibile senza scadere nella banalità (anche se probabilmente sarò abbastanza scontato). Ma bando alle ciance, iniziamo con i 4 film d’animazione giapponese che vi consiglio.


 
5 FILM D'ANIMAZIONE GIAPPONESE





YOUR NAME.

Togliamoci subito il dente: io ho visto Your name, senza Alex… che mi odierà per questo.
Non mi piacciono i film romantici (di solito) ma devo ammettere che questo si lascia guardare e riesce a essere apprezzato da quasi chiunque (in realtà mi è piaciuto, ma devo mantenere la facciata quindi… shhh).



RECENSIONE: Il cielo è fatto di lei e di me di Markus Zusak

Una degna conclusione.



TITOLO: Il cielo è fatto di lei e di me
AUTORE: Markus Zusak
EDITORE: Frassinelli

TRAMA:
 
Dopo il successo planetario di Storia di una ladra di libri, Markus Zusak torna nelle librerie italiane con «The Wolfe Brothers», una travolgente, divertente, commovente storia di formazione articolata su tre romanzi. Cameron e Ruben Wolfe, i due figli minori di una numerosa e problematica famiglia, sono sempre stati legatissimi. I classici fratelli inseparabili. Ma l'adolescenza è una stagione complicata della vita, e quando Ruben, «il Guerriero», ormai un idolo del circuito dei giovani pugili, inizia a prendere e scartare le ragazze come fossero caramelle, qualcosa si rompe. Perché Cameron, il più giovane, «il Perdente», lo sfigato, su quel fronte proprio non ci prende: e la tragica combinazione tra timidezza, tempesta ormonale, ragazze che lo rimbalzano e invidia per il fratello lo precipita in uno stato di profonda frustrazione. Tutto sta diventando molto, molto complicato. Fino a quando fa la sua comparsa Octavia. All'inizio, l'ennesima ragazza inutile di Ruben. Alla fine, tutta un'altra storia.





RECENSIONE:

Il cielo è fatto di lei e di me è il capitolo conclusivo della trilogia The Wolfe Brothers
Il tema centrale di questo romanzo è l'amore. A Cam capita spesso di rimanere affascinato dalle ragazze in costume da bagno che vede sulle copertine delle riviste, si è già "infatuato" di un paio di ragazze in passato, però quello che lui cerca in questo momento è l'amore vero. Cameron è definito da suo fratello Rube "il ragazzo dal cuore grande" e direi che questa definizione gli calza a pennello. Il minore dei Wolfe desidera innamorarsi di una ragazza "reale", come lui stesso dice spesso, non vuole per sé una supermodella, ma una ragazza normale. Vorrebbe innamorarsi perdutamente e per una volta essere anche ricambiato; vorrebbe avere una fidanzata da amare, proteggere e far sentire speciale. Mi piace moltissimo la concezione che Cam ha dell'amore: lui vede le donne come degli angeli, come delle creature perfette da venerare e proteggere con cura. Suo fratello Rube, invece, ha una visione completamente diversa dell'amore e delle donne: per lui, in questo momento, una ragazza vale l'altra. Grazie alla fama che ha ottenuto in seguito alle sfide di boxe le ragazze fanno la fila per Rube, purtroppo nessuna sembra essere realmente importante per lui.

martedì 2 ottobre 2018

SEGNALAZIONE: Apnea di Ilaria Petruccini

Buongiorno a tutti!
Quest'oggi vorrei segnalarvi il romanzo d'esordio di Ilaria Petruccini, un thriller psicologico dal titolo Apnea. Il crowdfunding per questo libro scadrà tra tre giorni, perciò se la storia vi ispira e vi va di aiutare l'autrice a raggiungere l'obiettivo vi consiglio di pre-ordinare una copia ;)


TITOLO: Apnea
AUTRICE: Ilaria Petruccini
EDITORE: bookabook
FORMATO: cartaceo ed ebook

TRAMA:
Trasferita a Milano, dopo essere stata assunta in un’importante agenzia pubblicitaria, Greta assaporerà per la prima volta in vita sua cosa significa amare qualcuno, permettendo a se stessa di togliersi l’impenetrabile armatura che si era faticosamente costruita in seguito ad una irreparabile ferita, rivelando alla persona amata il lato più tenero e fragile di lei. Nella quotidianità di tutti i giorni, impercettibili eventi scalfiranno silenziosamente la sua vita, per poi stravolgerla interamente. Diventata vulnerabile, dovrà affrontare una realtà ben diversa di quella che si aspettava, una realtà in cui è in gioco la sua vita.

SEGNALAZIONE: Fuori posto di Chiara Avanzato

Buongiorno a tutti!
Dopo il mio bel weekend di relax in Alto Adige, ieri ho ricominciato le lezioni e oggi mi aspetta un'intensa e infinita giornata in università. Approfitto del ritardo della prof per scrivere questo post... e segnalarvi il romanzo d'esordio di Chiara Avanzato: si tratta di un distopico ambientato nella Sicilia del 3225 d.C, dal titolo Fuori posto. Curiosi?


TITOLO: Fuori posto
AUTRICE: Chiara Avanzato
EDITORE: self

TRAMA:
Nella Sicilia del 3225 d.C. poche facoltose famiglie hanno il privilegio di vivere per millenni. Solo i più colti hanno accesso al potere mentre la restante parte della popolazione conduce una breve esistenza dedita al lavoro che i loro padroni non vogliono svolgere. La tecnologia ha cancellato la fame nel mondo sfruttando la produzione ottimizzata e coltivazioni e allevamenti basati sulla manipolazione genetica. Edan è un giovane lavoratore troppo astuto per tenere la testa bassa. Leandro, invece, è il figlio di una delle famiglie più ricche della Sicilia. È il custode di un tremendo segreto a cui l’amore giocherà un brutto scherzo. Le vicende dei due protagonisti si intrecceranno in una continua discesa nel macabro.

lunedì 1 ottobre 2018

GIVEAWAY: Io leggo autori emergenti

Buongiorno a tutti!
Da questo mese il gruppo Facebook Io leggo autori emergenti organizza un giveaway per premiare i membri più attivi. Ogni fine mese la persona che avrà dato un maggiore contributo al gruppo (nel corso dei trenta giorni precedenti) potrà scegliere un romanzo in regalo dalla lista presentata qui sotto.




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...