martedì 21 agosto 2018

SEGNALAZIONE: Alice nel labirinto di Roberta De Tomi

Buongiorno a tutti!
Oggi vi segnalo un'opera davvero curiosa... un "sequel" di Alice nel Paese delle Meraviglie. E no, Carroll non è risorto all'improvviso ;)
L'autrice di questo romanzo è Roberta De Tomi, che il mese prossimo sarà nostra ospite anche per un'intervista. Pronti a scoprirne di più?



Alice nel labirinto: un romanzo-game tra amore, enigmi e fantasia
Il ritorno nel Paese delle Meraviglia per un’Alice ormai donna in crisi, battagliera 




TITOLO: Alice nel labirinto 
AUTRICE: Roberta De Tomi 
EDITORE: Dario Abate Editore (DAE)
PAGINE: 270

TRAMA:
Sono passati ormai diversi anni dalle sue avventure nel Paese delle Meraviglie e Alice Pleasance Liddell è diventata una giovane donna accorta e giudiziosa. Alla soglia dei diciotto anni e del matrimonio, accade però un fatto strano: il futuro marito, sparisce a seguito dell’avvistamento di alcune lucciole nel giardino di casa Liddell. Da quel momento Alice inizia una nuova avventura che la vedrà alle prese con personaggi strampalati e diverse prove ed enigmi che le faranno capire molte cose di sé stessa e della zia Tristania, personaggio ambiguo che avrà un ruolo cruciale nello svolgimento della missione.

EMERGENTI SOTTO L'OMBRELLONE: libri da spiaggia e non solo #6

Buongiorno a tutti!
La fine dell'estate si avvicina... ma noi continuiamo a proporvi libri da leggere in vacanza ;)
(In realtà potreste tranquillamente dedicarvi a questi libri in qualunque momento dell'anno, ma so che tutti in vacanza cercano qualcosa da leggere sotto l'ombrellone e per questo ve li propongo ora XD
Se siete già tornati dalle vacanze, leggeteli lo stesso quando avete un minutino libero ahah)


Il nostro ospite di oggi è Gianni Mazza con il suo thriller psicologico La bestia di Brixton.


TITOLO: Gianni Mazza
AUTORE: La bestia di Brixton
EDITORE: Opera Incerta Editore
PAGINE: 318
FORMATO: Ebook e cartaceo

TRAMA:
Una bella casa, una donna che lo stima e lo ama, un lavoro che lo soddisfa, due genitori affettuosi. È il mondo in cui vive Mark, un giovane e promettente attore, un mondo in cui ha tutto ciò che un uomo può desiderare. Mark, però, non è un solo uomo. In lui coabitano Karl, Damian, Jo, Sam, Jimbo, e chissà quanti altri. Perché Mark soffre del disturbo dissociativo dell’identità, e in lui convivono, senza che lo stesso ne sia cosciente, più personalità, indipendenti tra di loro e a volte
contrastanti.
Durante il giorno c’è Mark, la sua carriera, la donna che ama, la notte è Karl, insieme a suo fratello Damian, a prendere possesso del corpo e ad andare alla ricerca delle donne per “dipingere” il suo quadro perfetto.
C’è tutto questo ne “La bestia di Brixton”, un romanzo che racconta un mondo sommerso all’interno della mente umana, capace di coinvolgere, spaventare e, al tempo stesso, emozionare il lettore.

lunedì 20 agosto 2018

THE MIRACLE MONDAY QUOTE #25

Buongiorno a tutti!
Finite le vacanze? Siete ancora via?
Io sto organizzando tante novità per il blog e anche una collaborazione molto interessante... vi terrò aggiornati ;)

La citazione di questa settimana è di Edgar Allan Poe, autore di certo più conosciuto per i suoi scritti dell'orrore e i suoi gialli psicologici che non per "le belle frasi". Eppure, nonostante la vita poco felice e le opere poco allegre, queste parole sono davvero sue.

"Coloro che sognano di giorno sanno molte cose che sfuggono a chi sogna soltanto di notte".
- Edgar Allan Poe




Conoscevate questa citazione? Avete mai letto qualcosa di Poe?
Il nostro caro Emme ha tutte le sue opere sullo scaffale, proprio di fianco a Lovecraft. Chissà, magari un giorno scriverà una recensione anche su quest'autore. Che ne dite?
Intanto fatemi sapere se siete sognatori solo notturni o se qualche volta (o spesso) vi buttate a capofitto in tanti bei sogni diurni.


Buona settimana!
 

Alex

venerdì 17 agosto 2018

5 COSE CHE #37

Buongiornissimo a tutti!
Benvenuti all'appuntamento con il 5 COSE CHE di questa settimana.


5 EMOZIONI CHE CERCO IN UN LIBRO

(non sto per elencare cinque emozioni vere e proprie... ma spero che riusciremo a capirci comunque)




RISATE
A chi ogni tanto non piace farsi quattro risate leggendo un libro fresco e divertente? Non sto parlando di libri propriamente comici, che a me più di tanto non piacciono, ma di quei libri in cui l'autore dà libero sfogo alla propria fantasia e si serve di uno stile ricco di ironia e di frasi capaci di rubarti sempre un bel sorriso. In quasi tutti i libri che leggo i personaggi presentano un grande senso dell'umorismo e, soprattutto, adoro quando i personaggi maschili ci regalano delle "battutine" ironiche e maliziose a cui è impossibile resistere. Non per niente i personaggi maschili che più mi piacciono sono Percy Jackson, che per simpatia batte tutti, Jace Herondale di Shadowhunters e Patch de Il bacio dell'angelo caduto, re indiscussi delle frasi maliziose e ironiche che fanno sciogliere chiunque. 

giovedì 16 agosto 2018

RECENSIONE: Fiori di campo - Le radici del cuore di Martina Ghirardello


Un buon inizio




TITOLO: Fiori di campo- Le radici del cuore
AUTORE: Martina Ghirardello
EDITORE: Genesis Publishing

TRAMA:                     
"Forse il destino non è solo una forza malvagia, forse la vita non è sempre buia, forse dietro il dolore si nasconde la via d’uscita, una salvezza, una possibilità di vittoria."

Un attico da sogno, un fidanzato bellissimo e influente, un lavoro da favola. Così vive Laura Harris, nel cuore della Grande Mela, lontana da una famiglia che l’ha sempre fatta sentire sbagliata. Una vita invidiata da molti, posseduta da pochi. E se fosse solamente un’illusione? Uno show abilmente costruito? Cosa accade quando uno schiaffo violento la fa cadere e guardare il mondo da una nuova prospettiva, quando si rende conto che più che di luce la sua esistenza è fatta di ombre, di punti interrogativi senza risposta? Improvvisamente, nel caos più totale si aggiunge lui, James, un ragazzo contraddittorio, che preferisce mostrarsi con una maschera fatta di malizia e superbia, perché sa che ciò che sta dietro questa barriera potrebbe mettere in pericolo chiunque. Uno strappo che riporta a galla il passato li renderà consapevoli che i loro nemici sono più simili di quanto immaginino. Allora, Laura e James si scopriranno alleati in questa battaglia e quando sono due paia di braccia a combattere il male fa meno paura.
Fiori di campo - Le radici del cuore è il primo volume della duologia che apre la “The Harris Series”, che ha come protagonista una famiglia, con le sue gioie, i suoi dolori e le sue difficoltà, una famiglia unita da una miriade di segreti mai svelati, ma soprattutto dal sentimento più forte e indistruttibile di tutti.
L’amore, in tutte le sue sfaccettature, pone qui le sue radici. Riuscirà a germogliare?




RECENSIONE:

La protagonista
 del romanzo, Laura, ha tutto nella vita: successo nel suo lavoro come modella, un modernissimo attico in cui vivere a New York, soldi, fama, bellezza e, come ciliegina sulla torta, un fidanzato fantastico. Purtroppo, ben presto, il sogno in cui vive Laura si trasforma nel peggiore degli incubi. Daniel, il suo amato ragazzo, si rivela essere un maniaco membro di un'organizzazione criminale di estrema segretezza. Il mondo di Laura crolla completamente, tutto quello che conosceva si dimostra essere una bugia.

lunedì 13 agosto 2018

EMERGENTI SOTTO L'OMBRELLONE: libri da spiaggia e non solo #5

Buongiorno a tutti!
Come trascorrerete Ferragosto domani? Siete in vacanza?
Siete forse alla ricerca di qualche nuovo libro da leggere nei vostri momenti di relax?
Questa allora è la rubrica che fa per voi! Ogni martedì, infatti, vi presento un libro di un autore emergente... un libro nuovo, insomma, scritto da un autore "nuovo".
Siete pronti a farvi stupire dalle penne degli esordienti? Seguitemi e non rimarrete delusi ;)


Oggi il nostro ospite è Stefano Caruso con il suo romanzo Shameland.


TITOLO: Shameland
AUTORE: Stefano Caruso
GENERE: fantasy/ humor
PAGINE: 213

TRAMA:
Il Signore Oscuro mette in atto il suo piano per vincere la Evil’s League, la Coppa dei Campioni dei cattivi di tutti gli universi conosciuti. Dovrà essere il più malvagio e stupido degli altri per riuscire a portarla a casa, torturando cuccioli di foca e mangiando bambini innocenti. Un ragazzo Prescelto è chiamato all’impresa di sconfiggerlo e riportare la pace nel mondo, ma è completamente pazzo. Accompagnato dal fido stregone Glandalf, il suo amico Teschio di cazzo, dal saggio Dump e da un’altra moltitudine di personaggi, partirà per un’avventura che cambierà tutto. È una parodia di tutti i fantasy, creata per portare qualcosa di nuovo sulla scena, e divertirsi con l’assurdità di cliché e stereotipi che popolano il fantasy nostrano e non. Non è assolutamente un romanzo per tutti, ma se vi piacciono l'humor nero e il no sense inseriti in un contesto fantastico è il libro che fa al caso vostro.



Siete curiosi di scoprire dove sono in vacanza libro e autore?
Vi accontento subito ;)

SEGNALAZIONE: Credevo fosse solo sesso di Cerys Kelly

Di nuovo buongiorno a tutti!
Vi segnalo un libro in uscita proprio oggi: si tratta di un new adult con qualche sfumatura erotica, dal titolo Credevo fosse solo sesso.



TITOLO: Credevo fosse solo sesso
AUTRICE: Cerys Kelly
EDITORE: self

TRAMA:
Maia è la cugina di Brant, un componente di un gruppo musicale molto
conosciuto: 2MarsFuck. Viene mandata dai suoi genitori a casa di lui, a Los Angeles,
e questa vacanza, da lei indesiderata, si trasformerà in un gioco di seduzione grazie a
Caleb, amico di Brant e componente del gruppo.



Cosa ne pensate? Vi ispira? 
Vi interessa questo genere? 

Alex

domenica 12 agosto 2018

THE MIRACLE MONDAY QUOTE #24

Buongiorno a tutti!
Siete in vacanza? Come trascorrete Ferragosto?
Io personalmente non vedo l'ora che arrivi ottobre, così da aver finito gli esami e poter andare in vacanza con il mio caro moroso. Al momento sono molto impegnata a preparare un esame di inglese... rendiamoci conto che per trovare il materiale adatto ho dovuto ordinare dei giornali direttamente da UK e USA (machemifatefarecavolo?!).

La citazione che vi propongo oggi è tratta dal mitico film L'attimo fuggente. 

"Sono salito sulla cattedra per ricordare a me stesso che dobbiamo sempre guardare le cose da angolazioni diverse. E il mondo appare diverso da quassù. Non vi ho convinti? Venite a vedere voi stessi. Coraggio! È proprio quando credete di sapere qualcosa che dovete guardarla da un'altra prospettiva."
- John Keating ne
L'attimo fuggente




Avete mai visto questo film? Se non l'avete fatto dovete assolutamente rimediare ;)
Ora concentriamoci sulla citazione: siete abituati a cercare di guardare le cose da prospettive diverse? Io fino a qualche tempo fa tendevo a rimanere fissa su un unico punto di vista, ma da qualche tempo ho imparato ad ampliare le mie vedute e a rimettermi un po' in discussione. E voi?
Fatemi sapere.
Intanto vi auguro...


Buona settimana!
 

Alex

sabato 11 agosto 2018

CINEMA E SERIE TV: grandi personaggi su carta, pessimi personaggi su schermo

Buongiornissimo a tutti!
Dopo il post di qualche settimana fa in cui vi ho presentato "3 personaggi letterari odiosi", oggi vi voglio parlare di tre personaggi letterari resi pessimi sullo schermo (grande e piccolo).
Purtroppo capita spesso che alcuni personaggi nati sulla carta non riescano poi a essere rappresentati correttamente (o almeno degnamente) in un film o in una serie tv
: sono personaggi che, magari, ci sono piaciuti molto nel libro, ma che, invece, non sono per niente riusciti a convincerci al cinema. 
Ecco le mie tre scelte.




CLARY FAIRCHILD
 DI SHADOWHUNTERS


Ovviamente in questa lista non poteva mancare la mia cara Clary. Io mi sono innamorata della penna di Cassandra Clare, amo le sue storie e sopratutto i suoi personaggi. Come molti sapranno, da Shadowhunters sono stati tratti un film nel 2013 e una serie tv ancora in corso. Nel film è l'attrice Lily Collins a interpretare la protagonista della storia e nella serie tv Katherine McNamara. Il film di Shadowhunters non mi era piaciuto moltissimo perchè la storia era stata cambiata parecchio, però Lily Collins nei panni di Clary mi aveva convinta: l'attrice era riuscita a dare un certo carisma e un certo spessore al suo personaggio. Nella serie tv, invece, Clary semplicemente non è Clary. Katherine McNamara è troppo piatta e troppo poco grintosa nella sua interpretazione. Non emergono il  carattere forte e deciso della shadowhunter, il suo coraggio, la sua determinatezza, la sua grinta nel lottare per salvare ciò che ama. La McNamara mi dà l'idea di una modella perennemente sulla passerella con il tacco 12 e con la faccia da bambola che non capisce un accidenti. Ovviamente non è solo "colpa" dell'attrice, infatti la sceneggiatura e le situazioni presentate non l'aiutano di certo.
Insomma, Clary è un personaggio ben definito e tosto, che nella trasposizione su schermo ha perso gran parte delle sue buone qualità.


venerdì 10 agosto 2018

SEGNALAZIONE: She di Silvana Carolla

Buongiorno a tutti!
Oggi saltiamo l'appuntamento con il 5 COSE CHE e vi segnaliamo, invece, l'ultimo romanzo dell'autrice Silvana Carolla.


TITOLO: She
AUTRICE: Silvana Carolla
EDITORE: Edizioni Montag
PAGINE: 79

TRAMA:
Sylvia Medici, quindicenne innamorata dei libri storici e classici, si ritrova a competere con le ragazze della sua età. Nasce in una società moderna dove non esiste più quel momento di esclusivo appannaggio maschile. La donna fa irruzione, facendosi spazio, e per Sylvia, abile, acuta e piena di erudizione, l'inconveniente è che i suoi sentimenti non trovano una posizione stabile per amare davvero. Due teste in un solo corpo non promettono una lunga vita e Sylvia, più volte, decide di abbandonare l'amore e di concentrare le sue attenzione sullo studio. Un romanzo d'amore in piena regola nel quale gli altri protagonist, Daniele, Gianluca, Emanuele, rappresentano altrettante avventure inseguite e desiderate tra le quali soltanto una andrà a completare il cuore di Sylvia.

giovedì 9 agosto 2018

RECENSIONE: A 15 anni sei troppo vecchio di Markus Zusak


Markus Zusak non sbaglia un colpo




TITOLO: A 15 anni sei troppo vecchio
AUTORE: Markus Zusak
EDITORE: Frassinelli

TRAMA:
In «A 15 anni sei troppo vecchio» incontriamo per la prima volta i fratelli Cameron e Ruben Wolfe. I due sono tanto uniti quanto diversi, visto che mentre Ruben, il più vecchio, è forte, bello e brillante, Cameron è invece il più classico degli sfigati. I due ragazzi passano la maggior parte del loro tempo litigando con i genitori e i fratelli maggiori, combattendo tra di loro incontri di boxe «a una mano» (possiedono un solo paio di guantoni), e progettando piani semidelinquenziali, come derubare il dentista del quartiere, che falliscono miseramente. Ma quello che Cameron, come tutti gli adolescenti, desidera veramente, è incontrare una ragazza - una ragazza vera, non una di quelle delle riviste che guarda il fratello. Ma la domanda che lo attanaglia è: chi può innamorarsi di un perdente come me?




RECENSIONE:


Ho letto e amato i due "precedenti" libri di Markus Zusak, Storia di una ladra di libri e Io sono il messaggero, così quando ho saputo della trilogia The Wolfe Brothers ho deciso di leggerla. Era da quasi un anno che mi ripromettevo di acquistare A 15 anni sei troppo vecchio, l'avevo inserito anche nella mia wishlist di dicembre e, finalmente, ora ho avuto la possibilità di leggerlo. 

Ne A 15 anni sei troppo vecchio l'autore ci presenta la famiglia Wolfe. I Wolfe sono un "branco" numeroso, incasinato e pieno di problemi, ma anche molto unito, i cui membri sono capaci di volersi bene e di proteggersi a vicenda.
A capo del "branco" ci sono il signore e la signora Wolfe, all'apparenza due genitori un po' rudi e bruschi, ma anche disposti a spaccarsi di lavoro per il bene dei loro figli.
Il primogenito, Steven, è presentato come "il vincente" della famiglia, colui che piace alla gente e che riesce ad ottenere successo nella vita. Troviamo poi Sarah, l'unica figlia femmina, che divide le sue giornate tra lavoro in ufficio e lunghe sessioni di coccole con il fidanzato sul divano di casa. Incontriamo anche Ruben, il belloccio della famiglia, il ragazzo affascinante e simpatico che fa cadere ai suoi piedi tutte le ragazze. Infine, sul gradino più basso della famiglia, c'è Cameron, il ragazzo "dal cuore grande", quello timido e insicuro che preferisce rimanere in silenzio o rispondere "ok" a tutti piuttosto che dire ciò che realmente pensa. 


mercoledì 8 agosto 2018

EMERGENTI SOTTO L'OMBRELLONE: libri da spiaggia e non solo #4

Buongiorno a tutti!
Benvenuti al quarto appuntamento con la nostra rubrica settimanale dedicata agli emergenti. Sì, lo so, di solito la pubblico di martedì... ma, visto che ieri abbiamo ospitato l'intervista di Gloria e Feliscia per il blogtour del loro romanzo Somnium, ho deciso di posticipare di un giorno questo post.

Di solito leggete libri di esordienti? Vi va di scoprirne uno nuovo?




Il nostro ospite di oggi è Gabriele Missaglia con il suo romanzo Il diario: un destino già scritto.


TITOLO: Il diario: un destino già scritto
AUTORE: Gabriele Missaglia
EDITORE: self
PAGINE: 180


TRAMA:
Che cosa fareste se vi fosse data la possibilità di conoscere il vostro futuro?
È quello che succede al protagonista di questo libro, Andrew, un broker londinese, che ha fatto carriera tanto da diventare direttore della filiale della società per cui lavora.
Un giorno, dopo essere ritornato nella casa di famiglia per passare il resto della vita con la sua bellissima moglie Phoebe, trova un diario.
Nel piccolo, e apparentemente innocuo, libro sono narrati tre episodi della sua vita. Di cosa parlano? Chi l’ha scritto? Qual è la ragione del ritrovamento?
Il desiderio di svelare la risposta a queste domande, che perseguiteranno il protagonista per tutto il corso dalla storia, cambierà in modo irreversibile la vita di Andrew, il tenue equilibrio familiare con Phoebe e il loro rapporto con Finn, un vecchio amico di famiglia che cerca di sfondare come autore teatrale.

WWW WEDNESDAYS #16

Buongiornissimo a tutti!
Ben ritrovati per il WWW di questa settimana (dovrei fare un post ogni settimana... ma in realtà lo faccio solo quando mi va XD)




What did you recently finish reading ?


Grazie all'autrice che ci ha fornito una copia ho avuto modo di leggere Fiori di campo- Le radici del Cuore, libro d'esordio di Martina Ghirardello. Si tratta del primo volume di una duologia che promette piuttosto bene: l'autrice è riuscita a creare una giusta miscela di amore, amicizia, mistero e dramma. Spero di aver modo di leggere il seguito prossimamente. 
A breve pubblicheremo la recensione di questo romanzo.


martedì 7 agosto 2018

BLOGTOUR - INTERVISTA ALLE AUTRICI: Somnium di Feliscia Silva e Gloria Credali

Buongiorno a tutti!
È con grande piacere che oggi ospito la seconda tappa di un blogtour dedicato al romanzo Somnium, opera d'esordio di Feliscia Silva e Gloria Credali.
Da qualche tempo conosco Feliscia in quanto "collega" blogger: seguo, infatti, il suo blog "Il lettore curioso". Ora non vedo l'ora di scoprire tante curiosità su di lei e sulla sua coautrice, e voi? 
Diamo inizio all'intervista allora ;)




1. Ciao ragazze! Benvenute nel piccolo mondo di Vuoi conoscere un casino?.
Vi va di presentarvi ai nostri lettori?

Ciao a tutti i lettori del blog! Ci chiamiamo Gloria e Feliscia e siamo due amiche di lunga data di 25 anni. Quest’anno abbiamo pubblicato il nostro primo romanzo fantasy, Somnium.


2. Da quanto tempo siete amiche? Come vi siete conosciute? Ci piacerebbe scoprire come la vostra storia di amicizia si sia trasformata anche in una collaborazione professionale.

Siamo migliori amiche dai tempi dell’asilo e da allora siamo sempre state molto unite.
Avendo diverse passioni in comune, è stato quasi naturale dare vita a un progetto quale è Somnium. Fin da bambine eravamo solite inventare giochi e storie, dove non c'era limite per l’immaginazione. Ogni luogo diventava per noi fonte di ispirazione per compiere un viaggio fantastico. Oggi non è che sia poi cambiato molto!
😂

3. Facciamo un bel “gioco”? Feliscia descrivi Gloria con cinque aggettivi, Gloria fai lo stesso con Feliscia ;)

Per Feliscia, Gloria è altruista, riflessiva, intelligente, appassionata e sognatrice.
Per Gloria, Feliscia è energica, creativa, intraprendente, sensibile, testarda.


4. Ora concentriamoci su Somnium: com’è nata l’idea per questo romanzo? Vi siete ispirate a qualche storia o a qualche autore?

Somnium
è nato dal desiderio di mostrare un Mondo in cui non esistono distinzioni e ogni individuo è un tutt'uno con la Natura. Non ci siamo ispirate a nessuna storia o autore in particolare, ma il mondo che abbiamo creato ha preso forma attraverso la nostra immaginazione. Al tempo stesso abbiamo però voluto mostrare al pubblico un popolo molto spesso sconosciuto e stereotipato, quello Nativo Americano. Ciò che ci ha ispirato maggiormente è stato il legame che abbiamo costruito con la Natura e che è diventato un mezzo per far riflettere il lettore sull’intervento dell’uomo contro di essa.


5. Un paio di domande sulla stesura dell’opera. Come vi siete divise il lavoro? Vi è mai capitato di non essere d’accordo su qualche punto della storia? Come avete risolto il problema?

Lavorare a quattro mani è stata un’esperienza molto intensa. Abbiamo dovuto far coincidere i nostri pensieri e idee, ma al tempo stesso è stato un processo molto naturale. Oggi, scrivere a quattro mani è molto più semplice grazie agli strumenti di condivisione online che permettono di creare contenuti in tempo reale, stando ognuna davanti al proprio pc.
Non abbiamo avuto particolari dibattiti, ci siamo sempre trovate d'accordo. Non sarebbe stato possibile senza la nostra forte complicità. 


lunedì 6 agosto 2018

THE MIRACLE MONDAY QUOTE #23

Buongiorno a tutti!
Come state? Che state leggendo di bello?
Io ho da poco finito Somnium, di cui ospiterò la tappa di un blogtour proprio domani... quindi vi invito a passare di qui per conoscere meglio le autrici, Feliscia e Gloria, in una bella intervista.

La citazione che vi propongo oggi è di The perks of being a wallflower di Stephen Chbosky.

“So, I guess we are who we are for alot of reasons. And maybe we'll never know most of them. But even if we don't have the power to choose where we come from, we can still choose where we go from there. We can still do things. And we can try to feel okay about them.”
- Stephen Chbosky



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...