giovedì 21 giugno 2018

RECENSIONE: First, la mia prima volta di Laurie Elizabeth Flynn


 Un libro che si fa odiare, ma che appassiona.





TITOLO: First. La mia prima volta
AUTRICE: Laurie Elizabeth Flynn
EDITORE: Newton Compton

TRAMA:
A diciassette anni, Mercedes Ayres ha le idee ben precise in fatto di sesso: la porta della sua camera da letto è aperta solo per ragazzi alla prima esperienza. Mercedes è pronta a indirizzarli e aiutarli, e in cambio chiede solo che rendano speciale la prima volta delle loro ragazze. Che sia una prima volta perfetta, quella che Mercedes non ha avuto. Fino ad ora mantenere il segreto su ciò che accade nella sua camera da letto è stato facile. La sua impegnatissima madre è sempre fuori durante il giorno e non immagina quali siano le attività extrascolastiche della figlia, e la sua migliore amica super religiosa, Angela, non si azzarda neanche a pronunciare la parola “sesso” prima del matrimonio… Ma ci sono cose che Mercedes non ha messo in conto: non avrebbe mai potuto prevedere, ad esempio, che proprio il fidanzato di Angela venisse da lei e le chiedesse un “trattamento speciale” in cambio del silenzio, o che qualcuno fosse attratto da lei per com’è e non per ciò che sa fare a letto… Quando la sua perfetta organizzazione va in frantumi, Mercedes dovrà darsi da fare per salvare la propria reputazione e anche per capire che posto dare al suo cuore…




RECENSIONE:

Mercedes ha 17 anni e alle spalle una vita familiare e sentimentale difficile, incasinata e a tratti dolorosa. Suo padre ha lasciato lei e la madre, sua mamma è una donna super cool (o si crede tale) e super assente, il suo primo ragazzo ha fatto un casino... e ora lei è diventata una persona diffidente, difficile, quasi fredda. Mercedes non vuole nessuno troppo vicino e vuole il controllo su tutto.
Da qualche tempo ha trovato un suo "scopo": aiutare le ragazze ad avere una prima volta perfetta, la prima volta da sogno che lei non ha potuto avere. Come fare? Decide di istruire i fidanzati delle ragazze in questione andando a letto con loro per insegnar loro come comportarsi.

Ehm... cosa? Andare a letto con i ragazzi delle altre? Sì, la cosa ha lasciato perplessa anche me: insomma, come potresti mai pensare di fare un favore a una ragazza scopandoti il suo amore?
A essere sincera all'inizio Mercedes mi è stata davvero antipatica, l'ho odiata in modo indescrivibile: mi è parsa insensibile, irreale e anche un po' cretina.
L'ho detestata soprattutto per il modo in cui tratta Zach nelle prime pagine. Zach è il suo "amico del mercoledì", ovvero l'unico ragazzo con cui fa sesso per piacere e non "per lavoro": lei e Zach sono perfetti amanti, solo lui riesce davvero a soddisfarla. Purtroppo il loro rapporto si limita (oltre agli incontri in casa di Mercedes il mercoledì a pranzo) all'essere compagni di laboratorio di chimica. Ah sì, perché la protagonista è anche un genio di chimica e l'anno successivo frequenterà il MIT di Boston.
Comunque Zach vorrebbe di più da lei, vorrebbe che stessero insieme, vorrebbe renderla felice, prendersi cura di lei, amarla. Ma lei niente, deve avere il controllo su tutto e su tutti e non può accettare di impegnarsi con qualcuno. Non vuole essere ferita e perciò evita ogni coinvolgimento emotivo.
Diciamo che assomiglia a molti personaggi maschili per i quali esiste "solo sesso e niente impegno".

mercoledì 20 giugno 2018

SEGNALAZIONE: Dive di Aura Conte

Buongiorno a tutti!
La segnalazione di oggi è dedicata a una delle penne più amate e prolifiche del self italiano: Aura Conte, che è già stata più volte nostra ospite (per segnalazioni e anche per un'intervista con la sua "partner in writing" Connie Furnari). Il romanzo che vi presento oggi è uno sport romance, dal titolo Dive.



Otto team, sette prove mortali, quattro continenti.
Orgoglio. Follia. Odio. Amore. Adrenalina.
Sei pronto a sfidare la Morte?


TITOLO: Dive
AUTRICE: Aura Conte
EDITORE: self
PAGINE: 223

TRAMA:
Kevin Davidson è conosciuto da tutti come Darko, una star degli sport estremi in grado di sfidare la morte senza mai provare paura.
Non tanto diverso da lui è Goliath (Ian Gordon), un daredevil pieno di soldi con il quale si trova spesso in competizione.
Quando a entrambi viene proposto di partecipare al Dive, una competizione all’interno della quale potranno sfidarsi in sette prove mortali con altri appassionati del settore, né Kevin né Goliath si tirano indietro.
Tuttavia, per partecipare all’evento, sono necessari degli sponsor e un team adeguato in grado di seguire i partecipanti, filmare ogni prova e alimentare la loro fama online.
Goliath si fida soltanto di una persona a questo mondo, sua sorella Kimberly. Lei è tutto fuorché un’appassionata di certe cose, però è l’unica che può aiutarlo.
Differentemente da Ian, Kimberly odia la ricerca continua della morte, è qualcosa che non sopporta da quando lei e il fratello hanno perso entrambi i genitori. Tuttavia, per diverse ragioni che vanno oltre il semplice sostegno, la ragazza decide di accettare la sua proposta.
Kimberly è pronta a seguire il fratello in capo al mondo ma non a conoscere Darko, il suo nemico giurato. Soprattutto, quando qualcuno ha deciso di approfittare dell’evento per giocare con le vite altrui.
Darko rappresenta tutto ciò dal quale Kimberly fugge: il rischio, l’amore, la paura, la sofferenza, la morte… un uomo che con il suo aspetto e carattere potrebbe distruggere il castello di carta dove si è rifugiata negli ultimi anni.




Che ne pensate? Vi ispira?

 Alex

martedì 19 giugno 2018

ALEX INTERVISTA... Simone Clementi

Buongiorno a tutti!
Benvenuti a un nuovo appuntamento con Alex intervista... : l'ospite di oggi è Simone Clementi, appassionato lettore, scrittore, poeta e giovane intraprendente.




SIMONE CLEMENTI


1. Ciao Simone! Benvenuto nel nostro angolino. Ti va di presentarti ai nostri lettori? Raccontaci qualche curiosità su di te.
Salve a tutti e grazie per questa piacevole chiacchierata (anche se virtuale). Mi chiamo Clementi Simone, sono di Roma e fin da piccolo sono stato sempre un tipo molto curioso ma anche molto timido. Queste caratteristiche mi portavano a relazionarmi poco con i miei coetanei ma mi veniva naturale osservare ogni loro particolare e aspetto, questo atteggiamento ovviamente non si limitava alle persone ma si è esteso anche ai posti e al mondo che mi circonda. Con il tempo ho sviluppato molti hobby e passioni che hanno continuato ad alimentare la mia vita riempendola di pagine colorate. Sono un appassionato di Nativi Americani, ho viaggiato negli USA nel 2009 nella riserva Lakota nello stato del South Dakota e grazie ad un’associazione, di cui oggi ne sono un membro attivo, ho coronato il mio sogno di conoscere quei popoli e di partecipare ad alcune loro cerimonie sacre. Un’altra importante passione che ho ereditato da mia madre è l’amore per i libri e per la lettura. Leggo praticamente di tutto, iniziando spesso più libri contemporaneamente. Mi piacciono molto i libri horror e i thriller ma come ho detto prima leggo un po’  tutti i generi, mi soffermo soprattutto sulla storia che l’autore intende raccontare. La storia è tutto, il genere può influenzarmi ma se la storia mi stimola fin da subito quella curiosità giusta, allora quello è il libro che fa per me. Mi piace pensare che sono i libri che scelgono me e non il contrario. La lettura e la curiosità mi hanno portato ad appassionarmi alla scienza e soprattutto alla cosmologia, così col tempo ho iniziato a leggere riviste di settore e saggi scientifici sull’universo e i suoi misteri. Mi piace molto viaggiare e amo molto i paesaggi naturali, amo  immergermi nella natura ed ascoltare i suoi suoni. Viaggio spesso da solo, soprattutto quando scelgo di visitare una città straniera. Viaggiando da solo quella città non la visiti soltanto ma la vivi respirando ogni suo aspetto. Mi piace relazionarmi con i suoi abitanti quando entro nei locali o nei pub. Per concludere mi piace vivere e assaporare la vita in ogni suo aspetto.

lunedì 18 giugno 2018

THE MIRACLE MONDAY QUOTE #17

Buongiorno a tutti!
Il sole splende e l'inizio ufficiale dell'estate è ormai vicino *-*

Giovedì scorso abbiamo pubblicato la recensione di Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti, letto da Marta, perciò oggi voglio proporvi una bella citazione tratta proprio da questo romanzo.


" Vorrei che per una volta tu provassi a lasciarti andare, a non aver paura di fallire, a non dire “no”, a fare quello che davvero vuoi. E sai come si vince la paura? Facendo proprio quello di cui si ha paura! Mettiti alla prova, ti sorprenderai tu stessa di quello che sei in grado di fare. Non dimenticare il mantra: “Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi!” e vedrai che più cose fai e più trovi la forza per farne altre. "

venerdì 15 giugno 2018

5 COSE CHE #32

Buongiorno a tutti!
Dopo un paio di settimane di stop, eccomi di nuovo qui con la fantastica rubrica 5 COSE CHE *-*
Il tema di questo venerdì è incredibile, imperdibile, meraviglioso...




5 CANZONI TRATTE DA FILM DISNEY


I film della Disney mi hanno accompagnata per tutta l'infanzia e anche oltre, alcuni in particolare mi hanno colpita molto e li ricorderò sempre con infinito affetto. Le colonne sonore di questi film sono spesso dei veri e propri capolavori: mi piacciono più o meno tutte, perciò scegliere solo cinque canzoni è stato complicato ;)




TU NON MI AVRAI COSì (zucchero) - spirit


Scelgo questa, perché è la mia preferita del film... ma le avrei messe davvero tutte, da Levati di dosso, passando per Suona il corno a Sono qui. La versione originale cantata da Bryan Adams è stupenda, ma Zucchero secondo me fa ancora meglio. 



Farò di te un uomo – Mulan  


Questa ancora la canto con mia sorella in giro per casa...

giovedì 14 giugno 2018

REVIEW PARTY E GIVEAWAY: Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti


Da tempo volevo leggere un'opera di Chiara Parenti (che Alex ha anche intervistato QUI sul blog), perciò quando Sara del blog Milioni di Particelle mi ha offerto l'occasione di leggere questo libro ho accettato con entusiasmo: ecco qui la recensione di Per lanciarsi dalle stelle, in uscita oggi per Garzanti.




TITOLO: Per lanciarsi dalle stelle
AUTRICE: Chiara Parenti
EDITORE: Garzanti
DATA DI USCITA: 14 giugno 2018

TRAMA:
Per non avere più paura serve solo un unico, magnifico istante senza di essa.
Fai almeno una volta al giorno una cosa che ti spaventi e vedrai che troverai la forza per farne altre. Sono queste le parole che Sole trova nella lettera che la sua migliore amica le ha scritto poco prima di partire e di sparire dalla sua vita. Sole non smette di guardare quel foglio perché, per lei, non c'è nulla di più difficile che superare le proprie paure. Quando non c'è nulla da rischiare, è tutto più facile. Per questo ha preferito un lavoro sicuro al sogno di laurearsi e non ha mai dato il primo bacio, perché è meno pericoloso immaginarlo tra le pagine di un libro che viverlo realmente. Adesso, però, Sole non può più aspettare. Lo deve alla sua amica. Così per cento giorni affronta una piccola paura dopo l'altra, dal salire sulle montagne russe al dormire in un bosco sotto le stelle, dal fare un viaggio da sola a Parigi a lanciarsi con il paracadute. Giorno dopo giorno scopre il piacere dell'imprevisto e dell'adrenalina che fa battere il cuore. Accanto a lei c'è Asia, una timida adolescente. Rivedendosi in lei, Sole prova a smontare tutti i tasselli della sua insicurezza per insegnarle quello che ha appena imparato: è normale avere paura, quello che serve è solo un unico, magnifico istante di coraggio per lasciarsi andare. E, per dimostrarlo, è pronta a vivere il suo timore più grande: confessarsi al ragazzo di cui è innamorata da sempre. La prova più difficile. Perché anche per amare davvero bisogna essere pronti a mettersi in gioco.




RECENSIONE: 

Per lanciarsi dalle stelle è un libro intenso, capace di farci scoprire nuovi aspetti di noi stessi e della nostra vita. Pagina dopo pagina abbiamo la possibilità di accompagnare la protagonista, Sole, in un lungo e intricato viaggio volto alla scoperta e al superamento dei suoi limiti.

Sole è una ragazza di venticinque anni, timida e insicura, piena di paure e di incertezze. Vive a  Campomarino in Molise (il posto in cui io e la mia famiglia abbiamo passato le vacanza per dieci estati di fila *-*), paese che non ha mai lasciato, e lavora in un supermercato come cassiera. Nella sua vita semplice e monotona spicca, però, la sua migliore amica, Stella, una ragazza allegra ed esuberante, piena di vita e vogliosa di scoprire sempre cose nuove. La morte improvvisa di Stella rompe gli schemi di Sole, lacera il suo cuore, la fa piombare in un pozzo nero. La ragazza si sente estremamente sola, ha perso la sua migliore amica, ma anche la sua guida, la sua fonte di gioia e di colore.

martedì 12 giugno 2018

NUOVI ARRIVI NELLA NOSTRA LIBRERIA

Buongiorno a tutti!
È arrivato un nuovo pacco da Amazon e finalmente ho tra le mani questi piccoli gioielli (o almeno spero che siano tali).


Nella wishlist di ormai mesi e mesi fa avevo inserito La donna di Eistein, al quale mi sono interessata dopo aver visto la serie tv Genius dedicata a Einstein. La protagonista, nonché voce narrante, è Mileva Maric, prima moglie del genio della fisica. Mileva era serba ed era una donna dalla notevole intelligenza e creatività: era brillante, come le disse anche il marito. Peccato che poi, però, la sua luce venne completamente offuscata da quella di Albert e da una serie di complicanze nella loro vita matrimoniale e familiare. Mileva sarebbe stata un genio probabilmente, e, invece, si ritrovò tradita e dimenticata.
Spero proprio che questo libro si riveli all'altezza delle mie aspettative.

UN CLASSICO E UN BUON TÈ #25

Buongiorno!
L'ansia per l'intervista di domani continua a crescere, speriamo che vada tutto bene (e che non piova, mannaggia).




Oggi abbiamo deciso di cambiare completamente genere...e passare alla poesia. L'opera che abbiamo scelto è divisa in quattro parti e non è completa: si tratta de Il giorno di Giuseppe Parini. Visto che sembra essere molto più facile trovare edizioni che propongono sia Il giorno che Le odi, ve li consigliamo entrambi ;)


 
IL GIORNO - LE ODI di  Giuseppe Parini


TRAMA:
La poesia intesa come faro del progresso etico e civile: questo è il grande lascito di Giuseppe Parini alla letteratura italiana. Anni dopo gli esordi delle rime giovanili progettò un poema di grande impegno: "Il giorno", resoconto ferocemente ironico della giornata di un aristocratico e sfaccendato "Giovin signore", di cui il poeta si finge precettore e guida. Pur rimasto incompiuto, "Il giorno" è una caustica denuncia della nobiltà lombarda di fine Settecento, incapace nella sua frivola incoscienza di comprendere un mondo ormai sul baratro della Rivoluzione. La spinta al progresso sociale e morale è il tema portante anche delle venticinque "Odi", con cui Parini rinnovò nel profondo la poesia della tradizione settecentesca portandola a nuovi esiti espressivi.


Emme commenta:
"Mai avrei pensato che della poesia (Il giorno) potesse essere così sarcastica.


lunedì 11 giugno 2018

THE MIRACLE MONDAY QUOTE #16

Buongiorno a tutti!
Inizia un'altra settimana piena di impegni... ma noi la iniziamo alla grande con un'ottima citazione ;)


"Oh, sì. Il passato può fare male, ma a mio modo di vedere dal passato puoi scappare oppure imparare qualcosa."
- Rafiki ne Il Re Leone




Avete visto il Re Leone? Io da piccola adoravo il secondo film, l'avrò visto un milione di volte e ogni volta non vedevo l'ora che Chiara e Kovu si mettessero insieme *-* (ero romantica anche da piccola).

Che ne pensate di questa citazione? Vi piace?

Intanto io vi ricordo due appuntamenti importanti di questa settimana: la mia intervista di mercoledì presso la libreria Ubik a Treviglio (QUI tutte le info) e il Review Party di Per lanciarsi dalle stelle di Chiara Parenti questo giovedì.


Buona settimana a tutti! 

 Alex  

sabato 9 giugno 2018

ALEX INTERVISTA... Sunny Valerio

Buongiorno a tutti!
Settimana scorsa vi ho segnalato il romanzo d'esordio di Sunny Valerio, un giallo dal titolo Il bacio del lago, e oggi l'autrice è nostra ospite per un'intervista. Siete pronti a conoscerla meglio e a scoprire tante curiosità sui suoi scritti?




SUNNY VALERIO 


1. Ciao Sunny! Ti va di presentarti ai nostri lettori? Raccontaci qualche curiosità su di te.

Ciao! Assolutamente sì! Sono una giovane donna che ha fatto della propria parlantina e immaginazione un lavoro. Ho venticinque anni, da diversi anni sono doppiatrice pubblicitaria, ho doppiato anche in film e telefilm, e con questo mio nuovo romanzo thriller, Il bacio del lago, posso finalmente dire con gioia anche giovane scrittrice. Ad Ottobre tra l’altro è prevista la pubblicazione del mio secondo romanzo, che in realtà è stato il primo ad essere sviscerato dalle mie dita e che ho tenuto nel cassetto un po’ più di mesi rispetto a Il bacio del lago. Amo leggere e scrivere thriller, anche La Quercia, così si chiama la mia seconda creazione, ha sempre in sé tanta suspance e mistero.
Della mia vita privata posso dirvi che sono pugliese, di Bari precisamente, e che la vita mi ha condotta a Novara, città in cui vivo con il mio adorato maritino e la nostra amatissima figlioletta pelosa tutta nera, Siria.
Ho una passione sfegatata per tutto ciò che va scoperto, per le atmosfere grigie ed inquietanti, per la natura e soprattutto per gli animali, di cui interpreto continuamente i pensieri in diretta con vocine bizzarre quando mi trovo in loro compagnia.
Sono avvezza alle figuracce, ma non fa niente, strappare un sorriso alle persone, per quanto delle volte vorrei sprofondare sottoterra, è sempre positivo 😊.

martedì 5 giugno 2018

UN CLASSICO E UN BUON TÈ #24

Buongiorno!
Tra esami e progetti letterari, sono impegnatissima 🙈
Ma questa rubrica non posso certo farvela mancare ;)




Oggi ci sentiamo particolarmente intrepidi (e forse anche un po' sadici), perciò vi consigliamo un libro che è sicuramente interessantissimo e un capolavoro.... ma che molti considerano un'impresa finire.


 
ULISSE di  James Joyce


TRAMA:
Ulisse (in lingua inglese: Ulysses) è il principale romanzo di James Joyce, scritto tra il 1914 e il 1921 e pubblicato a Parigi nel 1922.
Il romanzo, che si svolge in una sola giornata (il 16 giugno 1904) ed è ambientato a Dublino, è articolato in modo da ricalcare nella struttura l’Odissea di Omero. Ciascun capitolo corrisponde ad un canto dell’Odissea, ed è scritto usando ogni volta una tecnica narrativa diversa.
Come nell’Ulisse di Omero anche in quello di Joyce l’eroe rappresenta l’avventura dell’uomo nel mondo. Il protagonista, viaggiando, si costruisce la sua identità, arricchendosi delle diversità con cui entra in contatto, senza risultarne distrutto o assorbito. Inoltre, proprio come nell’Odissea omerica, l’opera di Joyce non ha come punto di riferimento esclusivamente la soggettività della poesia, ma la cultura e la storia dell'umanità (che nell’Odissea era rappresentata dalle diverse terre esplorate da Ulisse, nell’opera di Joyce dalle diverse personalità che l’eroe incontra).



Emme lo definisce così:
"Pensieri e impressioni, poco ordine cronologico, tanti monologhi. Affascinante e difficilissimo.


lunedì 4 giugno 2018

SEGNALAZIONE: Come un'isola di Monica M. - nuova edizione

Buon pomeriggio!
Vi segnalo la recente uscita di una nuova edizione di Come un'isola di Monica M., con tanto di due spin-off inediti.




TITOLO: Come un'isola
AUTRICE: Monika M.
EDITORE: Lettere Animate

TRAMA:
Come un'isola narra la Dominazione in modo psicologico e non erotico, descrivendo un vero rapporto Dom/sub.
Lucrezia contatta Victor per rivivere le torture della Santa Inquisizione, essendo convinta di aver vissuto, in un'altra vita, accuse di stregoneria. Ma nulla andrà come Lucrezia ha stabilito, finirà per innamorarsi del suo carnefice. 

domenica 3 giugno 2018

THE MIRACLE MONDAY QUOTE #15

Buongiorno a tutti!
Inizia una nuova settimana, un altro esame si avvicina...e sta arrivando anche il mio compleanno *-*
Come regalo per voi (sì, vi faccio io un regalino ahah) vi invito a visitare una pagina fb molto molto bella: sto parlando del Catalogo - Autori emergenti, un'idea davvero geniale per far conoscere e apprezzare tanti libri che, altrimenti, rimarrebbero per sempre nell'ombra. Nel catalogo potete trovare opere per tutti i gusti (gialli, thiller, rosa, storici...) e per tutte le età. Date un'occhiata ;)

Ora passiamo alla citazione della settimana:


"Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall'alto, non avere macigni sul cuore."

- Italo Calvino, Lezioni americane 




E voi? Cosa ne pensate? Vi capita mai di "essere troppo pesanti"?
Lasciatemi un commentino:)
Io intanto vi auguro...


Buona settimana!


Alex

giovedì 31 maggio 2018

COVER REVEAL: L'isola di Corentin di Cristiano Pedrini

Buongiorno a tutti!
Oggi ho il piacere di ospitare il cover reveal del nuovo romanzo di Cristiano Pedrini, di cui ho letto e recensito Sulle rive dei nostri pensieri (QUI la recensione).


 

"L’arte è un potente eccitante capace
di offuscare tutto quello che crediamo
importante, a patto di poterci immergere
totalmente in essa, e da essa trarre la linfa
che sostiene la nostra ricerca della perfezione."



TITOLO: L'isola di Corentin
AUTORE: Cristiano Pedrini
EDITORE: self

TRAMA:
Corentin ha la sua isola, quel luogo sicuro nel quale si protegge dal mondo, dove non lascia entrare nessuno. Scrive romanzi e sogna un grande domani, che tarda ad arrivare, visto il suo straziante passato e il suo faticoso presente . Le sue giornate trascorrono tra il Monet Verde, la libreria galleggiante sulla Senna, lasciata  in eredità dal nonno e il suo girovagare per le vie di Parigi.
Corentin, seppur abbia la forza di superare e osare, è chiuso nel suo mondo, nella sua isola fino  all’incontro con Flavie, un noto pittore che lo aiuterà a uscire allo scoperto e a osare rimettendo in discussione ciò che vuole mostrare di sé agli altri.
La vita, l’amore, l’arte, la cornice romantica Parigina, i sogni e le speranze…
Tutto sarà trascinato dalla ruota di un destino che porterà i due a riscoprire se stessi, mostrando la bellezza delicata di quei giorni che sembrano scaturire dalle pagine di una fiaba tinta dai colori della speranza.

TAG: 25 indiscrete domande cinematografiche

Buongiorno a tutti!
Oggi vi propongo un tag a tema cinema :)
Ringrazio Benny, del blog Ioamoilibrieleserietv, per avermi invitata a partecipare.

Pronti per venticinque curiosità cinematografiche sulla sottoscritta? Via, si parte!




1.Il personaggio cinematografico che vorresti essere?
Mi sorge subito un dubbio... non valgono i personaggi delle serie tv, vero? XD
Comunque, io sceglierei Damon Salvatore (e chissenefrega se sono femmina ahahah), ma visto che temo non valga, scelgo Katey Miller di Dirty Dancing 2: Havana Nights.

2.Genere che ami e genere che odi?
Amo le storie d'amore *-*
Odio gli horror, non li sopporto, li detesto: mi fanno venire gli incubi solo a pensarci.

3.Film in lingua originale o doppiati?
Se posso in lingua. Le voci originali sono sempre infinitamente più affascinanti (specialmente per gli uomini).

4.L'ultimo film che hai comprato?
Ehm... mi sa che l'ultimo film che ho comprato è la videocassetta del Re Leone 2, qualcosa come quindici anni fa. Di solito guardo i film su Sky On Demand, quindi non devo acquistarli. 

 

5.Sei mai andato al cinema da sola?
Non credo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...